Home

cartografia

Pubblicità

MODERNA

Dopo anni di ricerca derivante dalla esperienza della "Cartografia storica" abbiamo sviluppato attraverso il nostro "ufficio cartografico" una cartografia nuova derivante dalla elaborazione sul territorio delle piante delle città e frazioni italiane. Il lavoro iniziale ha compreso la Regione Marche e quelle limitrofe (Umbria, Toscana, Emilia-Romagna, Abruzzo) fino ad estendersi nel Lazio. Le piante sono e saranno elaborate con software quali CAD e GIS. Il primo è stato utilizzato, perché la maggior parte delle pubbliche amministrazioni ancora ha i dati in quel formato ed in alcuni casi ancora con edizioni superate dalla innovazione tecnologica; utilizzato anche per trasferire i file in formato utile per la stampa su carta. Il GIS (Geografic Information System) è lo strumento software più sofisticato per la realizzazione della lettura dei dati geografici su Cdrom e su Internet. Inoltre, con il GIS abbiamo creato file utili per essere letti su palmari, navigator veicolari e cellulari (le nostre versioni saranno disponibili verso la fine del 2006). Il nostro ufficio cartografico ed i tecnici operano insieme alla Geoservice di Fermo (partner ESRI ITALIA).

Sede
Software
Mappe su carta
Mappe su Cdrom
Mappe su Internet
Guide delle città
Toponomastica delle città

STORICA

La "Cartografia storica" aveva la sua sede in Apecchio nel Palazzo Ubaldini dove ha la sede l'ufficio personale del Sindaco e la sala del Consiglio comunale.

Ora a Genzano di Roma.

Per una visione più completa potete visitare il nostro sito www.stradari.eu

 

Sede
Sala conferenze
Biblioteca
Erbario
Pubblicazioni
Cdrom-DVD

TECNICI

La nostra azienda ha creato un laboratorio cartografico per la ricostruzione delle città.

Ufficio cartografico

SERVIZI

Il nostro Laboratorio garantisce una completa informazione sul servizio cartografico. Oggi possono essere visitate carte su altri siti online, ma la maggior parte anche della società più rinomate non inseriscono tutte le vie delle città e tanto meno quelle delle frazioni. Il lavoro enorme nel collegamento dei dati toponomastici della nostra banca dati garantisce un risultato finale preciso: tutte le città sono georeferenziate con le loro strade, comprese le frazioni. Queste si collegano all'archivio cartografico storico.

Il programma iniziato nel 2001 con il primo congresso nazionale di cartografia storica a Frontone sta dando i suoi primi frutti. Nel 2006 si avranno online e su Cdrom le prime quaranta città  (Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo) tutte importanti non per la loro estensione territoriale o per il numero degli abitanti, ma per la loro ricettività storico-artistica e turistica.

Le pubbliche amministrazioni sono referenziate in tutti i loro particolari da quelli amministrativi a quelli logistici. L'esempio si può vedere nel cdrom online.

© 2009, Ernesto Paleani Editore, tutti i diritti riservati